Rifugio Preuss

Rifugio Preuss - Rifugio Preuss - Rifugio Preuss - Rifugio Preuss -
Descrizione

Dal 1913, il rifugio Paul Preuss sorge sulla sommità delle Porte Neigre, nel cuore del Catinaccio, ai piedi delle famose Torri del Vajolet, ed è meta ambita di numerose escursioni e vie attrezzate di varia difficoltà.
Costruito dalla famosa guida alpina Tita Piaz e da lui dedicato a Paul Preuss, anch’esso famoso scalatore dei primi anni del 1900 e precursore dell’arrampicata libera, è ancora oggi gestito dalla famiglia Piaz.



Punti di forza
  • Terrazza panoramica sulle Porte Neigre, al cospetto della parete sud-est del Catinaccio, delle torri del Vajolet e della punta Emma.
  • Comoda strada sterrata d'accesso ideale anche per bambini.
  • Cucina tipica e curata gestita direttamente dal proprietario.


Accessi al rifugio

Da Pera di Fassa, percorrendo la SS 48 delle dolomiti: superato il centro abitato, sulla destra, ci sono una serie di grandi parcheggi, ed i servizi di “Bus Navetta” per Gardeccia o la seggiovia Pera/Ciampedie.

I bus navetta salgono verso la valle del Vajolet nel periodo che va da fine maggio a metà ottobre. Le partenze avvengono ogni quarto d’ora. La strada è sempre chiusa al transito.

Da Vigo di Fassa, è possibile utilizzare la funivia Catinaccio, che porta al rifugio Ciampedie. Poi si percorre in piano (ore 0,45) il sentiero n.540 con indicazione per rifugio Gardeccia.

Dal rifugio Gardeccia in un’ora circa, salendo lungo il comodo e largo sentiero n.546, si raggiunge il rifugio Preuss che si vede spuntare in lontananza sulla sommità della roccia.



Vedi l'elenco completo dei rifugi

L'accoglienza in quota

Proposta itinerari

Occasioni da non perdere

Panorami mozzafiato

Seguici anche su:

facebook twitter instagram
© 2016 Rifugi del Catinaccio     |     Credits     |     produced by © INTERNET SERVICE™ S.r.l.     |     Dolomites Italy