PORTE NEIGRE - Arrampicata “Vuoto d’aria”

I Rifugi del Catinaccio

Rifugio proponente:
Rifugio Preuss
Elenco rifugi presenti nel percorso:
Rifugio Gardeccia
Rifugio Vajolet
Rifugio Preuss
Rifugio Stella Alpina Spiz Piaz
Caratteristiche del percorso:


2,00 ore
140 m
120 m
2230s.l.m.
Descrizione

Itinerario d’arrampicata sportiva su ottima roccia, con originale traversata aerea.

Dal rifugio Preuss o Vajolet si scende in quindici minuti alla base del massiccio roccioso sottostante chiamato Porte Neigre, si devia a sinistra verso il prato verso il torrente. 

Dal rifugio Gardeccia e Stella Alpina Spiz Piaz, salire sulla strada sterrata numero 7 in direzione dei rifugi Vajolet e Preuss. Prima che la strada svolti a sinistra e prima che diventi molto più ripida, girare a destra verso il torrente e portarsi alla base della possente roccia delle Porte Neigre.

I tiro - 30 metri, difficoltà 4b 
Dall'attacco ci si muove su pietra frastagliata e ricca di appigli fino a superare un masso sporgente che porta in prossimità della sosta, che si trova su un comodo terrazzamento.

II tiro - 30 metri, difficoltà 4c
Dalla sosta gli spit piegano verso destra su parete verticale. È il tiro più impegnativo della via, e porta ad una sosta molto esposta ed aerea proprio sullo spigolo destro della parete (se possibile cercare di evitare ingorghi dal momento che lo spazio è poco).

III tiro - 25 metri, difficoltà 5a
La via si discosta dallo spigolo e piega leggermente a sinistra. È la continuazione naturale della parete che parte dalla prima sosta e sale fino ad una cengia dove si trova l'ultimo passaggio che si consiste nello scavalcare una stretta fessura tra due massi strapiombanti. È presente uno spezzone di corda per aiutarsi, dal momento che una caduta porterebbe dritti sulla cengia.
Una volta superato questo passaggio ci si trova sulla comoda cima del torrione.
Gli anelli di sosta sono fissati a terra. 

IV tiro - 35 metri, difficoltà 3a
Uscendo sulla cima del torrione, all'arrivo del III tiro, sulla propria sinistra, si trova il “ponte tirolese” della lunghezza di qualche metro, con il quale si attraversa lo spazio che divide il torrione dal resto del blocco sul quale si trovano i due rifugi Vajolet e Preuß. Una volta superato il ponte si continua per facili rocce inclinate e friabili inframezzate da tratti erbosi . In questo tratto gli spit non sono sempre evidenti.
La sosta è fissata all'ultimo blocco di pietra, superato il quale ci si trova in prossimità della croce e a una cinquantina di metri dai rifugi. 


Note aggiuntive: via divertente e piacevole, soprattutto nei tiri II e III. Non presenta difficoltà particolari, ma non è banale. 
Ben protetta a spit posti a non più di tre metri di distanza tra loro e con buona pietra quasi ovunque, tranne sull'ultimo tiro.
Le soste sono a spit.

Materiale necessario: 10 rinvii, cordini, fettucce e moschettoni per attrezzare le soste.

 




Vedi l'elenco completo delle escursioni

L'accoglienza in quota

Proposta itinerari

Occasioni da non perdere

Panorami mozzafiato

Seguici anche su:

facebook twitter instagram
© 2016 Rifugi del Catinaccio     |     Credits     |     produced by © INTERNET SERVICE™ S.r.l.     |     Dolomites Italy